English version

A partire da oggi, 5 maggio, nell’ambito del programma IJ4EU si possono presentare le proposte relative a progetti di giornalismo investigativo cross-border nell’Unione Europea e i paesi candidati.

Con il programma “Investigation Supportdi IJ4EU verranno stanziati finanziamenti tra i 5.000 e i 50.000 euro a sostegno di nuovi progetti di inchieste giornalistiche cross-border, comprese inchieste già avviate di recente e le nuove fasi di progetti esistenti. La scadenza per la presentazione delle proposte è il 14 giugno. Un secondo bando per progetti sovvenzionati dal fondo IJ4EU verrà aperto ad agosto. (Vedi ulteriori informazioni e domande frequenti).

All’interno dell’IJ4EU, il programma “Publication Support” prevede sovvenzioni fino a 6.250 euro per progetti giornalistici cross-border in corso che necessitano finanziamenti per completare le indagini o pubblicarne i risultati. Le proposte presentate nell’ambito di questo programma verranno prese in considerazione da oggi, 5 maggio, fino al 18 settembre. Le decisioni relative ai progetti selezionati verranno comunicate entro quattro settimane dalla presentazione della richiesta. (Vedi ulteriori informazioni e domande frequenti).

Il programma IJ4EU metterà a disposizione complessivamente 1 milione di euro nel 2020 in finanziamenti diretti a sostegno di inchieste giornalistiche di interesse pubblico a carattere cross-border. Circa 800.000 euro saranno distribuiti attraverso il programma “Investigation Support” e 200.000 euro attraverso il programma “Publication Support”. (Leggi qui per saperne di più sul fondo IJ4EU e sul perché ci dedichiamo al sostegno del giornalismo investigativo). I finanziamenti messi a disposizione quest’anno fanno seguito al successo della fase pilota del progetto IJ4EU nel 2018, nell’ambito della quale sono state finanziate 12 importanti indagini cross-border, ognuna con almeno due team di giornalisti.

Il fondo IJ4EU per il 2020 è disponibile. Adesso abbiamo bisogno dei vostri progetti.

I criteri di ammissione sono gli stessi per entrambi i programmi. I progetti devono essere presentati da team con base in almeno due stati membri dell’UE o in uno stato membro ed un paese candidato. Per questo progetto, i giornalisti e i media con base operativa in Gran Bretagna vengono considerati come quelli basati in un paese dell’UE e hanno quindi pieno accesso ai finanziamenti dell’IJ4EU 2020. I progetti proposti, sia nuovi che in corso, di qualsivoglia ambito tematico, devono avere una rilevanza cross-border.

I progetti possono essere presentati sia da giornalisti freelance e non che da organizzazioni dei media, in qualunque combinazione. Saranno presi in considerazione team che lavorano per tutti i tipi di media, inclusi televisione, radio, stampa, documentari, online e multipiattaforma. Idealmente, i risultati delle indagini finanziate da IJ4EU verranno pubblicati in almeno due paesi.

I finanziamenti offerti dal programma IJ4EU possono essere utilizzati per quasi tutte le spese necessarie per la produzione di contenuti giornalistici. Queste includono i costi di stipendi e risorse umane sia per i giornalisti dipendenti che per quelli freelance, i costi di ricerca, viaggi, traduzione ed ulteriori spese di carattere amministrativo, necessarie per i progetti presentati.

I progetti proposti nell’ambito del programma “Investigation Support” verranno selezionati da una giuria indipendente guidata dal direttore del quotidiano tedesco, Süddeutsche Zeitung, Wolfgang Krach, figura di spicco nelle indagini dei Panama Papers e Paradise Papers e che ha già presieduto la giuria dell’IJ4EU nel 2018. I progetti nell’ambito del programma “Publication Support” verranno selezionati da un team di esperti dell’European Journalism Center (EJC) al fine di consentire una risposta rapida e flessibile alle richieste di finanziamento di progetti già in corso. (Ulteriori informazioni sul processo e i criteri di selezione sono disponibili qui).

Tutti i dettagli relativi ad entrambi i programmi di finanziamento e su come presentare le proposte, così come le informazioni sui progetti finanziati in passato, sono disponibili sul sito web dell’IJ4EU. Leggi anche le nostre domande frequenti.

Il programma IJ4EU si impegna a fornire supporto ad inchieste giornalistiche in un momento cruciale e particolarmente difficile per il giornalismo ed i media. Il giornalismo d’inchiesta è più importante che mai nell’attuale crisi legata alla pandemia di Covid19.

A proposito di IJ4EU

IJ4EU (Investigative Journalism for Europe) è un fondo a sostegno del giornalismo investigativo cross-border. Offriamo finanziamenti a team di giornalisti in Europa che fanno indagini su questioni di interesse pubblico.

Il fondo IJ4EU è gestito da un consorzio di tre organizzazioni: l’International Press Institute (IPI), l’European Journalism Centre (EJC) e l’European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF). L’IPI guida il consorzio e gestisce il programma di “Investigation Support”. L’EJC gestisce il programma di “Publication Support”. L’ECPMF presenterà un premio per il giornalismo investigativo cross-border che verrà annunciato nei prossimi mesi.

Il programma IJ4EU è finanziato dalla Commissione Europea (DG-Connect) e dalla Fondazione Fritt Ord. Ulteriori finanziatori del programma verranno comunicati non appena saranno confermati. Tutti gli aspetti operativi del Il programma IJ4EU è finanziato dalla Commissione Europea (DG Connect) come azione preparatoria; dalla Fondazione Open Society Institute in collaborazione con il Programma per il Giornalismo Indipendente (Program on Independent Journalism) di Open Society Foundations; e dalla Fondazione Fritt Ord. Tutti gli aspetti operativi del programma IJ4EU, così come la selezione dei progetti proposti, sono completamente indipendenti dalle organizzazioni che lo finanziano e garantiscono rigorosamente l’indipendenza nelle scelte redazionali di tutti i beneficiari.

Domande?

Invitiamo i candidati interessati a visitare il sito web di IJ4EU e la nostra lista di domande frequenti. In caso di dubbi o domande, non esitate a contattarci.

Contatti

Questioni generali relative al programma di supporto investigativo: Scott Griffen, vicedirettore dell’IPI (sgriffen@ipi.media)

Questioni relative al programma di sostegno alla pubblicazione: Zlatina Siderova, responsabile del progetto per EJC (siderova@ejc.net).