A partire da oggi, 1° giugno, è possibile presentare proposte relative a progetti di giornalismo investigativo cross-border nell’Unione Europea nell’ambito del programma IJ4EU (Investigative Journalism for Europe).

Con il programma “Investigation Support Scheme” di IJ4EU verranno stanziati finanziamenti tra i 5.000 e i 50.000 euro a team internazionali di giornalisti e media che operano in almeno due paesi membri dell’Unione Europea. La scadenza per la presentazione delle proposte è il 14 luglio alle 23:59 CEST. Un secondo bando per progetti sovvenzionati dal fondo IJ4EU verrà aperto ad agosto. (Vedi ulteriori informazioni e domande frequenti).

IJ4EU presenta quest’anno anche un nuovo programma dedicato ai liberi professionisti. Il “Freelancer Support Scheme” mette a disposizione sovvenzioni fino a 20.000 euro a team internazionali composti esclusivamente da giornalisti freelance. Questo programma offrirà anche opportunità di formazione, mentoring e networking. Anche per questo programma, la scadenza per la presentazione delle proposte è il 14 luglio alle 23:59 CEST. Non sono previsti ulteriori bandi nel 2021. (Vedi ulteriori informazioni e domande frequenti).

Il programma IJ4EU metterà a disposizione complessivamente 1,1 milione di euro nel 2021 in finanziamenti diretti a sostegno di inchieste giornalistiche di interesse pubblico a carattere cross-border. Circa 835.000 euro saranno distribuiti attraverso il programma “Investigation Support Sceme” e 265.000 euro attraverso il programma “Freelancer Support Scheme”. (Leggi qui per saperne di più sul fondo IJ4EU e sul perché ci dedichiamo al sostegno del giornalismo investigativo). I finanziamenti messi a disposizione quest’anno fanno seguito al successo della fase pilota del progetto IJ4EU nel 2018, nell’ambito della quale sono state finanziate 12 importanti indagini cross-border, e la continuazione nel 2020, che ha finanziato 49 indagini crossborder.

Alcuni esempi di indagini che hanno ricevuto finanziamenti dal fondo IJ4EU sono disponibile sul nostro sito web.

I criteri geografici di ammissione sono gli stessi per entrambi i programmi. I progetti devono essere presentati da team con rappresentanti in almeno due stati membri dell’UE o in Gran Bretagna (i giornalisti e i media con base operativa in Gran Bretagna vengono considerati come quelli di un paese dell’UE e hanno quindi pieno accesso ai finanziamenti dell’IJ4EU nel 2021). 

L’IJ4EU accetta anche proposte da parte di giornalisti e media con sede nei paesi candidati ufficiali dell’UE, a condizione che siano parte di un team con giornalisti o media di almeno due stati membri dell’UE o della Gran Bretagna.

I progetti proposti, di qualsivoglia ambito tematico, devono avere una rilevanza cross-border.

Il programma “Freelancer Support Scheme” è dedicato a team composti esclusivamente da giornalisti freelance. Invece, il programma “Investigation Support Scheme” è aperto a team di giornalisti che lavorano sia come liberi professionisti che nell’ambito di un media, purché includano almeno una testata giornalistica.

Saranno presi in considerazione team che lavorano per tutti i tipi di media, inclusi televisione, radio, stampa, documentari, online e multipiattaforma. Idealmente, i progetti risultanti delle indagini finanziate da IJ4EU verranno pubblicati in almeno due paesi.

I finanziamenti offerti dal programma IJ4EU possono essere utilizzati per quasi tutte le spese necessarie per la produzione di contenuti giornalistici. Queste includono i costi di stipendi e risorse umane sia per i giornalisti dipendenti che per quelli freelance, i costi di ricerca, viaggi, traduzione ed ulteriori spese di carattere amministrativo, necessarie per i progetti presentati.

I progetti proposti nell’ambito di entrambi i programmi verranno selezionati da giurie indipendenti composte da direttori di media di fama internazionale, giornalisti d’inchiesta ed altri esperti di giornalismo. (Ulteriori informazioni sul processo e i criteri di selezione sono disponibili qui).

Tutti i dettagli relativi ad entrambi i programmi di finanziamento e su come presentare le proposte, così come le informazioni sui progetti finanziati in passato, sono disponibili sul sito web dell’IJ4EU. Leggi anche le nostre domande frequenti.

Il programma IJ4EU si impegna a fornire supporto ad inchieste giornalistiche in un momento cruciale e particolarmente difficile per il giornalismo ed i media. Il giornalismo d’inchiesta è più importante che mai nell’attuale crisi legata alla pandemia.

A proposito di IJ4EU

IJ4EU (Investigative Journalism for Europe) è un fondo a sostegno del giornalismo investigativo cross-border. Offriamo finanziamenti a team di giornalisti in Europa che fanno indagini su questioni di interesse pubblico.

Il fondo IJ4EU è gestito da un consorzio di tre organizzazioni: l’International Press Institute (IPI), l’European Journalism Centre (EJC) e l’European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF). L’IPI guida il consorzio e gestisce il programma “Investigation Support Scheme”. L’EJC gestisce il programma “Freelance Support Scheme”. L’ECPMF presenterà un premio per il giornalismo investigativo cross-border ed organizza la conferenza annuale #UNCOVERED. ECPMF gestisce anche un fondo per consulenze legali a disposizione dei giornalisti selezionati dai programmi di IJ4EU.

Il programma IJ4EU è finanziato dalla Commissione Europea (DG-Connect) come Azione Preparatoria. Nel 2020 ha ricevuto ulteriori finanziamenti dalla Fondazione Open Society, la Fondazione Fritt Ord, Luminate e dalla Città di Leipzig. Tutti gli aspetti operativi del programma IJ4EU, così come la selezione dei progetti proposti, sono completamente indipendenti dalle organizzazioni che lo finanziano e garantiscono rigorosamente l’indipendenza nelle scelte redazionali di tutti i beneficiari.

Domande?

Invitiamo i candidati interessati a visitare il sito web di IJ4EU e la nostra lista di domande frequenti. In caso di dubbi o domande, non esitate a contattarci.

Contatti

Questioni generali relative al programma “Investigation Support Scheme”: Timothy Large, coordinatore del programma IJ4EU per IPI (grants@ipi.media)

Questioni relative al programma “Freelance Support Scheme “: Zlatina Siderova, responsabile del progetto per EJC (siderova@ejc.net).